• Readers Rating
  • Rated 5 stars
    5 / 5 (1 )
  • Your Rating


Comunicato stampa per startup

Il comunicato stampa non è morto e ne sono la prova le tante agenzie di Digital PR che lavorano tutti i giorni con i comunicati stampa ottenendo dei risultati notevoli per le startup

In questo articolo ti spiegherò cos’è un comunicato stampa, quali sono i criteri essenziali di un comunicato stampa per startup, come scriverne uno e le tipologie esistenti.

 

comunicato-stampa

Free image from Pixabay

 

Cos’è un comunicato stampa?

Il comunicato stampa è un documento istituzionale, quindi, un documento ufficiale dell’azienda, che racconta una notizia legata alla tua attività.

Questo documento può contenere delle informazioni legate alla storia della tua startup come ad esempio:

  • nuove assunzioni
  • lancio di un prodotto o servizio
  • informazioni di attualità
  • partnership con aziende rinomate
  • chiusura del round d’investimento
  • avvio di una campagna di crowdfunding
  • risultati ottenuti come premi e riconoscimenti

 

Il comunicato stampa è uno strumento che ti permette di contattare un giornalista e raccontargli il tuo punto di vista. 

 

Criteri essenziali di un comunicato stampa per startup

Se vuoi attirare l’attenzione di giornalisti che fanno parte di testate come Rai, Mediaset, Vanity Fair, Affari & Finanza di Repubblica e molte altre, un comunicato stampa per startup deve essere rilevante, attuale e notiziabile

 

notiziabile-attuale-rilevante

Free image from Canva

 

Rilevanza

Il comunicato stampa deve essere rilevante per quel giornalista specifico che hai scelto.

All’interno del comunicato, fornisci sempre una notizia utile al giornalista. Puntando alle testate giornalistiche di fascia alta, cerca di rispondere a quelle che sono le richieste dei giornalisti. Se parliamo poi della stampa cartacea, le barriere all’ingresso si alzano tantissimo rispetto all’online.

È essenziale che ci sia una corrispondenza tra quella che è l’utilità per il giornalista e quella che è la tua aspettativa.

 

Attualità

Un altro criterio importantissimo di un comunicato stampa per startup è quello dell’attualità.

Più riesci ad inserirti in un flusso di notizie collegato all’attualità, quindi, a qualcosa che sta succedendo in quel momento, e più sarà facile ottenere degli spazi per il tuo comunicato.

Quando ti colleghi all’attualità, è fondamentale conoscere e avere la percezione di quello che è il flusso della notizia. Non devi andarti ad inserire quando la notizia è già ampliamente stata trattata, ma devi cercare di cogliere l’attimo in cui stanno iniziando ad uscire fuori delle informazioni, dire qualcosa di diverso e riuscire così a posizionarti per cavalcare l’onda. Quando hai veramente una notizia attuale tra le mani, cerca, per quanto possibile, di prendere l’ondata delle agenzie di stampa come Adnkronos.

Ottenendo un articolo su Adnkronos, ci sono delle buone probabilità di essere poi ripreso a cascata su tutti quei media di cui è fornitore. Se riesci a farti dare uno spazio dai giornalisti dell’agenzia di stampa puoi sfruttare un’ulteriore ondata, che è appunto quella degli articoli che vengono ripresi in modo organico e naturale.

 

Scopri i nostri servizi per startup

 

Notiziabilità

Per quanto riguarda il criterio di notiziabilità, bisogna fare una premessa.

Possono esserci argomenti o aziende molto notiziabili per un media e altri assolutamente non notiziabili per un altro. Questo per farti capire che in primis non c’è un denominatore comune sull’essere notiziabili, perché dipende da giornalista a giornalista.

Per verificare qual è il criterio di notiziabilità, l’unico modo è quello di fare un’analisi. Informati sempre su quelli che sono i tagli e gli argomenti degli articoli trattati nei singoli media che vuoi raggiungere, perché solo così potrai fare una proposta mirata e convincere un giornalista.

 

Come si ottiene una pubblicazione?

Quando nasce una pubblicazione? Semplicemente quando si uniscono due esigenze, quella del giornalista che ha bisogno di scrivere delle informazioni reali, quindi, qualcosa che sia utile per il suo pubblico, e le esigenze dell’azienda. Per questo motivo non si deve mai e poi mai spingere solo su quella che è un’esigenza aziendale.

Una volta che il tuo comunicato ha raggiunto il giornalista, consideralo come “perso”, cioè adesso sei nelle mani della stampa.

La stampa per deontologia professionale può decidere come, quando e perché scrivere un pezzo e anche che tono utilizzare. Ovviamente se il giornalista va ad inserire delle informazioni false o si prende la libertà di inventarsi qualcosa, puoi intervenire e chiedere una rettifica. In tutti gli altri casi, una volta inviato il comunicato stampa dimentica di poter intervenire su quello che sarà l’articolo finale. 

 

Parole da evitare all’interno di un comunicato stampa

Per scrivere un comunicato stampa per startup efficace ci sono delle regole e una struttura da seguire, ma ti consiglio specialmente di allontanarti da tutte le logiche promozionali.

Parole come “leader, migliore e siamo gli unici”, non devono essere presenti all’interno di un comunicato e nemmeno nella mail. Il giornalista a quel punto chiude la posta e non apre neanche il comunicato stampa, perché sono parole che non stanno dando delle informazioni, ma sono semplicemente egoriferite e ritornando al criterio della rilevanza, devi ragionare nell’ottica giornalistica: “che cos’è che è utile e interessante per il lettore?”.

Quando si tratta di stampa, abbandona un pò le tue aspettative e cerca di metterti nei panni di quello che è il giornalista.

 

Struttura di un comunicato stampa per startup

Quando hai chiaro in mente cosa vuoi comunicare al giornalista, puoi dedicarti alla stesura del comunicato.

Qui di seguito, ti elenco punto per punto, quella che dovrebbe essere la struttura ideale di un comunicato stampa per startup.

 

struttura-comunicato-stampa

Free image from Canva

 

Titolo

Nel titolo, che è una delle parti più importanti in assoluto del comunicato, deve contenere esattamente la notizia.

Pensa al comunicato stampa come una specie di viaggio in cui, in ogni elemento (titolo, sottotitolo, primo paragrafo e tutto il resto) deve dare delle informazioni in più rispetto alla parte precedente. Per questo motivo con il titolo cerca di dare subito la notizia fondamentale.

Per capire come scriverne uno corretto vai a leggere i titoli degli articoli dei media che vuoi raggiungere, in modo tale da avvicinarti a quello che è un linguaggio giornalistico

 

Sottotitolo o sommario

Il sottotitolo o sommario, deve andare a completare quelle che sono le informazioni contenute nel titolo. Si tratta di una breve descrizione di quanto verrà illustrato all’interno del corpo del testo.  

 

Corpo del testo con i paragrafi

Il corpo del testo inizia con il primo paragrafo che va a completare le informazioni date con il titolo e il sottotitolo, in più riprende il focus che hai scelto.

Il paragrafo di apertura di un comunicato stampa per startup è molto importante, perché con poche righe fa comprendere subito al giornalista di cosa stai parlando e cosa vuoi dirgli. 

Successivamente puoi proseguire con gli altri paragrafi e cercare di dare altre informazioni e dettagli rilevanti sulla notizia.

Ad esempio, inserisci una dichiarazione riportando le parole del CEO o del co-founder che spesso evidenziano il valore della notizia per la startup. 

 

Conclusione con gli obiettivi futuri

Se possibile, cerca di chiudere il comunicato stampa con un paragrafo che parla di quelli che sono gli obiettivi futuri.

Un paragrafo di questo tipo dà l’idea al giornalista che ci sarà un seguito, che stai facendo certi passi per raggiungere determinati obiettivi in grado di farti crescere ulteriormente e avere un impatto reale su quella che è l’economia in cui stai operando.

 

Tipologie di comunicati stampa e contenuti per i media

Il comunicato stampa può essere di vari tipi.

  • Istituzionale: cioè che parla di una notizia dell’azienda e solo dell’azienda a 360°.
  • Informativo: cioè un comunicato stampa che si basa magari su dei dati. Immagina che la tua startup abbia alcuni dati ricavati attraverso un report o tramite una ricerca di mercato in collaborazione con un’altra società. Tutti i dati che hai incamerato possono trasformarsi in una notizia. Il dato è effettivamente qualcosa che permette al giornalista di agganciarsi a quella che è l’attualità. Se hai dei dati a disposizione abbastanza interessanti, valuta se si possono trasformare in una notizia.
  • Personalizzato: tante volte un giornalista potrebbe dirti “guarda non ho tempo di scrivere l’articolo, scrivilo tu, però ho bisogno di qualcosa di più personalizzato, che va oltre il comunicato stampa”. In questo caso ti ritroveresti nella condizione di dover scrivere un articolo ad un giornalista, un evento che non è poi così raro.

 

Spero che questo articolo ti abbia dato tutte le informazioni necessarie su cos’è un comunicato stampa, quali sono i criteri essenziali di un comunicato stampa per startup, come scriverne uno e le tipologie esistenti. Per qualsiasi dubbio o domanda, o se vuoi che realizziamo un articolo su uno specifico argomento, non esitare a contattarci!

 

articolo by Miriana Piccari

Startup

Mentors

Settimane

Demo Day

Get In Touch

 

Dove siamo: in Brianza (provincia di Monza) e a Londra. Ma facciamo tutto online.

Date: dal 21 Settembre 2020 al 30 Ottobre 2020

Telefono: +44 (0) 7483 132148

Email: info@its-campus.com

Orari: L-V | 9:00 - 18:00

 

200