• Readers Rating
  • Rated 5 stars
    5 / 5 (1 )
  • Your Rating


Piano di comunicazione: cos’è, come farlo e perché è importante per la tua startup

Se aziende e startup vogliono essere competitive sul mercato e ben visibili sul web, è necessario impostare un piano di comunicazione efficace e multicanale. Partiamo dal presupposto che non è possibile non comunicare: anche con il silenzio stai dicendo qualcosa…e online non è una bella mossa!

L’obiettivo principale è quello di raggiungere il proprio target di clienti, in modo quanto più personalizzato possibile. In questo articolo vedremo cos’è e come creare un piano di comunicazione e quali sono i vantaggi per il tuo business.

 

Scopri i nostri servizi per startup

 

Cos’è un piano di comunicazione aziendale

Il piano di comunicazione aziendale è un progetto, un documento che stabilisce le linee guida di programmazione della comunicazione di un’azienda. Serve a studiare e pianificare tutte le attività necessarie affinché vengano compiuti i giusti passi per arrivare all’obiettivo d’impresa.

Prima di redigere un piano di comunicazione integrata è necessario quindi fissare un obiettivo, stabilire le tempistiche entro le quali lo si vuole raggiungere e studiare il target di riferimento. Solo così sarà possibile individuare la giusta rotta e non andare fuori strada, mettendo a rischio l’investimento.

 

Piano di comunicazione sui Social Network

Nell’era del digitale, la comunicazione si svolge prevalentemente online e, soprattutto, sui Social Network. Un piano di comunicazione social è diverso da una campagna pubblicitaria televisiva o cartacea, richiede competenze specifiche e strumenti diversi da quelli utilizzati per la comunicazione offline. La comunicazione online è molto più mirata perché i Social Media hanno un target di utenti notevolmente più definito, ma questo è vero solo se viene fatta una precisa analisi dell’audience e se si utilizzano canali e contenuti adeguati, attraverso un piano editoriale efficace.

 

come comunicare sui social

Free image from Pixabay

 

Come fare un piano di comunicazione online in 7 step

I touchpoint in cui intercettare il pubblico sono tanti e differenti, ne nascono sempre di nuovi e sono in continua evoluzione, proprio come le aspettative dei clienti. Per creare un piano di comunicazione online bisogna tenere conto di queste caratteristiche, oltre a possedere la conoscenza approfondita delle diverse piattaforme, studiare gli utenti e individuare per ogni canale il messaggio corretto, capire quali sono le buyers personas, pianificare la content strategy e monitorare costantemente.

Vediamo nel dettaglio alcuni passaggi che ti aiuteranno a capire come scrivere un piano di comunicazione.

 

Definisci obiettivi e opportunità

Per creare un progetto di comunicazione efficace, la base di partenza è la definizione degli obiettivi e delle opportunità di business. L’acronimo SMART definisce le caratteristiche che deve possedere un obiettivo aziendale.

  • S sta per sostenibile o specifico: l’obiettivo deve essere tangibile, definito e chiaro;
  • M sta per misurabile, in quanto è necessario avere delle metriche per monitorare l’andamento;
  • A dall’inglese achievable, cioè raggiungibile: un obiettivo, per quanto ambizioso, deve tenere in considerazioni le risorse, le competenze e le capacità necessarie per raggiungerlo;
  • R sta per rilevante, realistico: prima di investire tempo e denaro, occorre valutare con attenzione se l’obiettivo è perseguibile in termini di costi e opportunità per la tua azienda;
  • T come “temporizzabile”: l’obiettivo deve avere una data di scadenza entro la quale deve essere raggiunto.

Lo scopo di ogni azienda è aumentare i profitti e in fase di redazione di un piano di comunicazione è indispensabile definire i vari step per arrivare al traguardo, passi che possono comprendere il miglioramento della Brand Awareness, l’incremento dell’engagement o del traffico sul tuo sito, la creazione di lead, ecc…, fino ad arrivare alle vendite.

 

Studia il contesto: mercato e competitor

La conoscenza del mercato e della concorrenza è un aspetto da non trascurare se si vuole creare una buona strategia di comunicazione.

Parti da uno studio del mercato con riferimento al prodotto o servizio che intendi proporre. Si tratta di un’analisi accurata, quantitativa e qualitativa, che si sviluppa attraverso l’utilizzo di strumenti specifici e studi sociologici. Contestualmente occupati del benchmarking: cosa fanno i miei competitors? Quali canali usano? Qual è il messaggio che veicolano? Come mi posiziono sul mercato rispetto a loro? Rispondi a queste domande e sarà già una buona base di partenza per analizzare correttamente i tuoi concorrenti.

 

come creare una strategia di comunicazione

Free image from Pexels

 

Analisi dell’audience target

Un piano di comunicazione di successo è tale solo se si rivolge al giusto target. Definisci le tue Buyers Personas e fallo in maniera scrupolosa. A chi ti rivolgi? Chi vuoi raggiungere?

Individuare i propri potenziali clienti è fondamentale e la conoscenza deve essere quanto più possibile specifica. Restringi il campo quanto basta per non perdere tempo e budget, meglio è definito il tuo target e maggiormente proficua sarà la tua comunicazione.

 

Scegli i canali adatti per comunicare

Anche in questa fase la parola d’ordine è studiare il comportamento degli utenti. La scelta del canale in cui intercettare i potenziali clienti dipende fortemente dalla corretta definizione del cliente tipo. Fatto questo, potrai impostare la tua strategia di comunicazione adattando i contenuti e il messaggio alla piattaforma utilizzata.

 

Crea una content strategy efficace

Veniamo ad una delle fasi più delicate e importanti di un piano di comunicazione per aziende e startup: la creazione dei contenuti e la loro pubblicazione.

Il detto “Content is King” è sempre attuale: considerata l’importanza strategica, per rendere un business profittevole è indispensabile produrre contenuti di qualità, nel formato più appropriato al canale utilizzato e sfruttando anche le tendenze del momento.

Il contenuto è importante, ma sarebbe fine a sé stesso in assenza di una strategia di pubblicazione: con una content strategy si definisce cosa comunicare e come comunicarlo, a chi veicolare il messaggio, ma anche quando e perché.

  

Redigi un piano editoriale

Un altro step necessario è la creazione di un piano editoriale, uno strumento che permette un’organizzazione curata nei particolari e una visione d’insieme per il tuo piano di comunicazione integrata.

Il piano editoriale ti permette di pianificare la comunicazione per settimane o mesi, ti permette di affrontare gli imprevisti e di creare una migliore strategia di pubblicazione. Ti dovrai servire di un calendario in cui inserire i contenuti che andrai a pubblicare nel tempo, tenendo sempre in considerazione il canale, l’audience target, il messaggio e il tono di voce.

 

come monitorare le performance del progetto di comunicazione

Free image from Pexels

 

Monitora i dati

Hai organizzato il tuo piano di comunicazione e creato i primi contenuti, hai anche redatto un piano editoriale e ora devi capire come sta performando la tua strategia. Prima ancora di basarti sul fatturato, è fondamentale verificare come sta procedendo il tuo modo di comunicare. Devi infatti analizzare i dati e tenerli costantemente monitorati per poter, eventualmente, aggiustare il tiro. Vediamo quali sono alcune metriche da tenere sotto controllo:

  • numero di visualizzazioni del contenuto
  • reaction
  • tempo di permanenza media dell’utente sul tuo post
  • condivisioni
  • risposte alla call to action

 

Piano di comunicazione marketing: perché è importante per aziende e startup

Il primo motivo per cui è importante progettare un piano di comunicazione è il fatto che quest’ultima permette di creare un legame con l’utente consumatore. Le relazioni con i clienti sono fondamentali, e più il modello comunicativo è efficace, più si crea propensione all’acquisto. Con una buona strategia di comunicazione potrai ottenere molteplici vantaggi per la tua startup:

  • aumentare la notorietà del brand
  • intrattenere gli utenti
  • ottenere lead qualificate
  • istruire i potenziali clienti
  • vendere
  • fidelizzare la clientela

Come vantaggi non sono poi così male, con un piano di comunicazione ad hoc puoi raggiungere gli utenti ad ogni livello del funnel di vendita, dalla brand awareness alla conversione.

 

Partecipa al nostro acceleratore startup!

 

Conclusione

Abbiamo visto finora cos’è e come scrivere un piano di comunicazione efficace, e perché è importante crearlo per supportare il business di aziende e startup. Metti in pratica i 7 passaggi elencati in questa guida e inizia a comunicare con i tuoi clienti come un vero professionista.

 

articolo by Luca Lampis

Startup

Mentors

Settimane

Demo Day

Get In Touch

 

Dove siamo: in Brianza (provincia di Monza) e a Londra. Ma facciamo tutto online.

Date: dal 21 Settembre 2020 al 30 Ottobre 2020

Telefono: +44 (0) 7483 132148

Email: info@its-campus.com

Orari: L-V | 9:00 - 18:00

 

200