• Readers Rating
  • Rated 5 stars
    5 / 5 (1 )
  • Your Rating


ROI (Return on Investment): cos’è, come calcolarlo e come massimizzarlo

Se stai gestendo un business è necessario che tu sappia con esattezza qual è il tuo ROI, cioè il tuo ritorno economico sugli investimenti effettuati.

Hai deciso di investire in una campagna di marketing per portare in maniera efficace il tuo prodotto/servizio sul mercato? Hai un investitore interessato a finanziare la tua startup e devi potergli dimostrare che ne valga la pena? In questi casi, e in molto altri, non basta limitarsi ad un semplice calcolo quale [ricavo – spesa = guadagno], infatti il Return on Investment è qualcosa di più, è un vero e proprio indicatore della redditività del capitale investito.

 

Scopri i nostri servizi per startup

 

Continua a leggere perché in questo articolo vedremo cos’è il ROI, come calcolarlo e soprattutto come ottimizzarlo. Inoltre, vedremo perché questo indice è importante per valutare se la tua azienda è profittevole.

 

Cos’è il ROI (ritorno sull’investimento): definizione e significato

Vediamo innanzitutto qual è la definizione di ROI: l’acronimo ROI sta per Return On Investment, la cui traduzione in italiano è “ritorno sull’investimento”. Si tratta dell’indice che ti dice qual è la redditività dell’investimento che hai fatto per un’operazione di marketing. In finanza aziendale lo si usa anche per valutare l’acquisto di azioni societarie.

 

cosa significa return on investment

Free image from Pixabay

 

Il calcolo del ROI è molto semplice se parliamo, per esempio, di campagne online per una vendita diretta, perché il ritorno è pressoché immediato. Risulta invece un po’ più complesso se i risultati di un’operazione di marketing si vedono sul lungo termine, come nel caso ad esempio di una strategia di Digital PR finalizzata a migliorare la brand awareness.

 

Come si calcola il ROI: formula e istruzioni

La formula del ROI utilizzata per il calcolo è: Reddito Operativo diviso per il Capitale investito netto operativo.

  • Il Reddito operativo non è altro che il guadagno netto derivante dall’investimento fatto;
  • Il Capitale investito netto operativo è invece il capitale investito al netto di ammortamenti e accantonamenti.

 

Vediamo come si calcola il ROI con un esempio pratico:

 

Investi 500€ per la tua campagna e grazie al capitale investito fatturi 800€. Il ROI lo calcolerai sottraendo l’investimento dal fatturato e dividendo il risultato per il capitale investito. Quindi (800-500)/500 = 0,6 = 60%.

 

Più alto è l’indicatore ROI, più la campagna sta funzionando. Significa che stai avendo un buon ritorno sull’investimento.

 

Differenza tra ROI e ROAS

L’acronimo ROAS sta per Return On Advertising Spend, che in italiano traduciamo come Ritorno sull’investimento pubblicitario e si differenzia dal ROI perché è semplicemente la differenza tra il guadagno derivante dalla campagna e la spesa sostenuta per la campagna stessa.

 

Tornando all’esempio di prima:

 

Investi 500€ e ne fatturi 800, il tuo ROAS sarà di 300€ (800 – 500 = 300).

 

Nel calcolare il ROI, invece, bisogna tenere conto delle spese: se hai un e-commerce, per esempio, dovrai sottrarre dal guadagno le spese relative ai costi di spedizione e le spese di magazzino.

 

differenza tra roi e roas

Free image from Pixabay

 

La differenza tra ROI e ROAS, in buona sostanza, è che il ROAS è un indicatore specifico per l’advertising e semplice da calcolare, ma non così specifico come il ROI, che misura proprio la redditività di una campagna e nel cui calcolo vanno considerati tutti i costi.

 

Come aumentare il ritorno sull’investimento del tuo business

Se decidi di fare una campagna di Content Marketing e quindi di investire su di essa, saprai già quanto siano importanti proprio i contenuti. Se nel corso della campagna decidi che è arrivato il momento di aumentare e ottimizzare il ROI, dovrai seguire alcune indicazioni basilari.

I contenuti non vanno solo studiati ed elaborati con la massima cura, ma vanno anche aggiornati: ogni giorno, sul web, vengono caricati migliaia di contenuti, il che significa che dopo poco tempo il tuo post, video o podcast è già vecchio. Va quindi aggiornato regolarmente, sempre con un occhio alla SEO: questo ti permetterà di migliorare la tua visibilità e raggiungere i tuoi obiettivi di business.

 

come aumentare il ritorno sull'investimento

Free image from Pixabay

 

Se hai pubblicato un post, dopo pochi giorni nulla ti vieta di rielaborarlo, magari trasformandolo in un video. La cosa importante per garantire un ROI soddisfacente è che nessuno dei tuoi contenuti appaia obsoleto. Ovviamente è fondamentale la condivisione sui tuoi social network e altri canali aziendali, e una precisa analisi delle tue Buyer Personas.

Concentrati sulla promozione dei contenuti già pubblicati piuttosto che sulla creazione di nuovi, anche questo ti permetterà di incrementare il ROI. È molto efficace cercare nell’archivio del tuo blog/sito web un contenuto da modificare e da riposizionare nella prima pagina di Google, perché così facendo potresti intercettare una fetta di pubblico che non avevi raggiunto in precedenza. Studia le keywords ideali per comunicare con il tuo target, per farlo puoi sfruttare svariati tool online, anche gratuiti.

 

Massimizzare il ROI con il Web Marketing

Partendo dal presupposto che tu abbia creato un business plan eccellente ed un’analisi competitor ad hoc, tra tutte le mosse che puoi attuare per aumentare il return on investment della tua startup, il mondo online e digitale ti offre tantissime armi vantaggiose. Eccone alcune:

  • Non puoi fare a meno di utilizzare il Social Media Marketing e le campagne di advertising per raggiungere i potenziali clienti e promuovere i tuoi prodotti o servizi;
  • Assicurati una forte presenza online attraverso la SEO e la SEM;
  • Ottimizza il conversion rate con tutti gli strumenti presenti nel settore Digital Marketing.

 

Perché il ROI è un indicatore importante per la tua startup

Abbiamo visto come il ROI possa dare indicazioni sull’andamento di una campagna di marketing e in generale su quanto un business sia in profitto: più l’indice è alto, più stai ottimizzando il tuo investimento.

L’indice ROI è fondamentale per la tua startup, perché ti aiuta a non sbagliare o comunque a correggere il tiro durante lo svolgimento di una campagna, ti permette di trasformare il capitale investito in guadagno e, in ambito web marketing, ti suggerisce gli strumenti giusti da utilizzare, quelli che rendono di più e quelli che non funzionano, evitando così perdite di tempo e di denaro.

 

Partecipa al nostro acceleratore startup!

 

Conclusione

Bene, abbiamo visto finora cos’è il ROI, come si calcola e come si ottimizza. Il monitoraggio di questo indicatore è essenziale per il successo del tuo business, quindi adesso devi passare all’azione. Come? Utilizza la formula e serviti degli esempi fatti, e scoprirai così se la tua azienda ha un ritorno sull’investimento soddisfacente.

 

articolo by Luca Lampis

Startup

Mentors

Settimane

Demo Day

Get In Touch

 

Dove siamo: in Brianza (provincia di Monza) e a Londra. Ma facciamo tutto online.

Date: dal 21 Settembre 2020 al 30 Ottobre 2020

Telefono: +44 (0) 7483 132148

Email: info@its-campus.com

Orari: L-V | 9:00 - 18:00

 

200